Vai al contenuto

Indennità di Disoccupazione NASPI

Indennità di Disoccupazione NASPI – Cos’è e quando viene riconosciuta?

La NASPI è la nuova indennità di disoccupazione che viene riconosciuta a seguito di cessazione lavorativa.

L’indennità di disoccupazione NASPI viene così riconosciuta:

  • se viene presentata la domanda entro gli 8 giorni dalla data di cessazione, la NASPI spetta dall’ 8 (ottavo) giorno successivo alla data di cessazione o fine periodo di malattia, maternità o infortunio;
  • se invece viene presentata dopo l’ottavo giorno successivo alla cessazione, la NASPI spetta dal giorno successivo alla richiesta.

In caso di licenziamento per giusta causa, invece l’indennità viene riconosciuta dal 38 esimo giorno successivo al licenziamento per la richiesta fatta entro il 38 esimo giorno, se invece viene presentata dopo, essa spetta dal giorno successivo alla richiesta.

Indennità di Disoccupazione A Chi Spetta?

La NASPI viene riconosciuta in caso il lavoratore abbia questi requisiti:

  • essere disoccupati, ciò vuol dire aver perso l’impiego in maniera involontaria e che desiderano un nuovo impiego dando la propria disponibilità.
  • Non rientrano i lavoratori che hanno cessato il proprio lavoro per dimissioni volontarie o a seguito di risoluzione consensuale; tranne per dimissioni durante la maternità, dimissioni per giusta causa, licenziamento disciplinare.
  • Condizione contributiva è richiesto avere versati contributi per almeno 13 settimane nei 4 anni precedenti lo stato di disoccupazione.
  • Vengono riconosciuti i contributi figurativi durante la maternità obbligatoria, durante la malattia figli fino ad otto anni, la malattia ed infortunio, la cigs.

Indennità di Disoccupazione NASPI – quando va presentata la domanda?

E’ possibile presentare la domanda solo per via telematica all’Inps entro 68 giorni dalla data di cessazione lavorativa, dalla fine del periodo di maternità , malattia o infortunio.

Vedi Anche:  Maternità Facoltativa o Congedo Parentale

In quale misura viene erogata l’indennità di disoccupazione ordinaria?

inps indennità disoccupazione
Scopri le ultime notizie su INPS e indennità disoccupazione

La NASPI viene riconosciuta nella misura del 75% della retribuzione mensile quale
imponibile previdenziale negli ultimi quattro anni.
Per l’anno 2022 l’importo annuo di riferimento massimo riconosciuto per Legge è pari ad €
1.360,77.
Inoltre vengono riconosciuti i contributi figurativi durante il periodo di indennità di disoccupazione. (circolare INPS , n. 94). L’indennità di disoccupazione NASPI viene accreditata su conto corrente bancario o postale, tramite bonifico o su libretto postale.

NASPI : quando viene sospesa o cessata?

La NASPI viene SOSPESA nel caso di:

  • un nuovo impiego con contratto di lavoro subordinato di durata inferiore a 6 mesi.

In questo caso l’ indennità viene sospesa per tutta la durata del rapporto di lavoro, tranne che il lavoratore dichiari di avere un reddito annuo presunto inferiore a 8.173,91 euro;

La NASPI viene CESSATA nel caso di:

  1. Un nuovo impiego con contratto di lavoro subordinato di durata superiore a 6 mesi o a tempo indeterminato senza comunicare all’INPS il reddito presunto conseguito.
  2. Un nuovo impiego con attività lavorativa parasubordinata o autonoma senza comunicare all’INPS il reddito presunto conseguito;
  3. Quando vengono raggiunti i requisiti per il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata;
  4. Per la perdita di disoccupazione;
  5. Quando non viene comunicato all’Inps , il reddito annuo presunto da uno o più rapporti di lavoro subordinato part-time, entro un mese dalla domanda della NASPI.

Indice: Indennità di Disoccupazione NASPI

Argomento: Indennità di Disoccupazione NASPI

  • disoccupazione indennità
  • requisiti indennità di disoccupazione
  • indennità di disoccupazione NASPI
  • inps indennità disoccupazione
  • indennità di disoccupazione
  • indennità di disoccupazione ordinaria
  • naspi

Temi Correlati a: Indennità di Disoccupazione NASPI

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.
Invia una mail