Vai al contenuto

Lavorare come fattorino delle consegne a domicilio: cosa fa

Diventare un fattorino del servizio di consegna a domicilio implica un’ampia gamma di compiti e responsabilità. Il principale compito di un fattorino delle consegne è quello di portare pacchetti e merci direttamente al destinatario finale. Questo richiede la capacità di guidare in modo sicuro e puntuale, utilizzando strumenti di navigazione e mappe per raggiungere rapidamente le destinazioni.

Inoltre, un fattorino deve essere in grado di organizzare i pacchetti in ordine di consegna e gestire correttamente le firme di accettazione e le ricevute.

La comunicazione efficace con i clienti è essenziale, quindi un fattorino deve essere cortese e in grado di rispondere alle domande sulle consegne.

Inoltre, un fattorino potrebbe essere responsabile della gestione dell’inventario dei pacchetti, compreso il monitoraggio dei ritiri e delle restituzioni.

come diventare fattorino
Le competenze per essere un fattorino dipendono da quali offerte di lavoro per fattorino si vuole rispondere e candidarsi.

Compiti e mansioni del fattorino: la descrizione del lavoro

Cosa fa il fattorino? Questa figura professionale, nota anche come corriere, svolge una serie di mansioni nel corso della sua giornata lavorativa. La sua principale responsabilità è quella di consegnare pacchi, lettere e documenti presso gli indirizzi di consegna specificati dai clienti.

Ciò significa che deve essere in grado di:

  • effettuare la presa in carico della merce;
  • pianificare il percorso più efficiente per raggiungere le destinazioni nel minor tempo possibile;
  • saper guidare il mezzo di trasporto per effettuare le consegne, come lo scooter o un piccolo furgone, rispettando il codice della strada, in base al fatto che si possono trasportare pacchi di piccole e medie dimensioni;
  • essere sempre puntale e affidabile, poiché deve rispettare le scadenze fissate dai clienti;
  • a volte è richiesto di ritirare il pagamento in contanti o con carta di credito presso i clienti, quindi è fondamentale avere un buon senso della responsabilità e della precisione, anche se spesso i clienti pagano online;
  • far firmare l’avvenuta ricezione dell’ordine;
  • essere in grado di utilizzare gli strumenti tecnologici necessari per registrare gli ordini evasi e comunicare con la sede centrale;
  • occuparsi della manutenzione del mezzo proprio o di proprietà dell’azienda per la quale si lavora.
Vedi Anche:  La gestione ferie dipendenti ed il piano assenze e permessi

Naturalmente, il rider deve essere in possesso della patente di guida adeguata al mezzo che si utilizza, solitamente basta la patente b.

Come diventare fattorino

Se stai cercando un lavoro come rider per società come Deliveroo, Just Eat, Glovo o altre, ci sono alcune cose che puoi fare per aumentare le tue possibilità di essere assunto.

Innanzitutto, è importante avere una buona conoscenza della città in cui dovrai consegnare i pacchi. Qualsiasi esperienza pregressa come autista o consegna di cibo può essere utile in questo senso. Inoltre, è fondamentale essere in possesso di una patente valida ed avere ottime capacità di guida.

Alcune aziende richiedono anche la conoscenza di un secondo idioma, come l’inglese o il francese, per facilitare la comunicazione con i clienti stranieri.

Per le opportunità lavorative come consegna pizze è richiesto di essere automunito o motomunito e possono essere utili per chi ha bisogno di arrotondare.

Potrebbe essere utile cercare opportunità di lavoro presso aziende di servizi di spedizione. Infatti, diverse sono le offerte di lavoro pubblicate anche in questo ambito e non solo nel food delivery.

I contratti di lavoro del fattorino

Il mestiere del fattorino, anche conosciuto in passato come pony express, era una professione che prevedeva un contratto a chiamata

La sentenza del Tribunale di Milano del 19 ottobre 2023 ha sancito che i rider sono considerati come lavoratori coordinati continuativi e devono ricevere le tutele previste dal rapporto di lavoro di subordinazione.

Le recenti conquiste contrattuali con il CCNL Assodelivery e il contratto aziendale Just Eat ha permesso ai fattorini di avere riconosciute tutele importanti, dalla retribuzione minima oraria a tredicesima e TFR, dall’assicurazione fornita da INAIL alla dotazione di casco e indumenti ad alta visibilità, entrambe a carico del datore di lavoro.

Vedi Anche:  Il consulente e gli adempimenti assunzioni apprendistato

Le novità contrattuali stanno portando al passaggio di questa figura lavorativa dal lavoro autonomo a quello subordinato, ma sono ancora diverse le conquiste da ottenere per avere l’intero parco delle tutele, come ad esempio il diritto alle ferie o la malattia professionale retribuita.

lavorare come rider
La sentenza del Tribunale di Milano del 19 ottobre 2023 ha sancito che i rider sono considerati come lavoratori coordinati continuativi e devono ricevere le tutele previste dal rapporto di lavoro di subordinazione.

Lavorare come fattorino: lo stipendio medio

Facendo il fattorino si possono guadagnare fino a 1.200 euro al mese, 1.400 euro se si effettuano molte consegne e si lavora oltre le classiche otto ore giornaliere.

Diversa è la situazione retributiva dei fattorini per consegne a domicilio di cibo che hanno uno stipendio che in media si attesta tra gli 800 ed i 900 euro al mese, frutto dei 10 euro l’ora di retribuzione oraria e del pagamento a distribuzione effettuata.

In questo caso, per avere uno stipendio più corposo si deve lavorare nelle fasce orarie dove ci sono molti ordini. 

Infatti, il CCNL Assodelivery ha previsto per i riders il riconoscimento di un bonus di 600 euro per ogni 2.000 consegne effettuate durante l’anno solare. 

Le competenze del fattorino

Le competenze per essere un fattorino dipendono da quali offerte di lavoro per fattorino si vuole rispondere e candidarsi. 

In generale, bisogna avere la conoscenza della zona dove si effettua l’evasione degli ordini ed è richiesta la patente di guida adeguata.

Ad, esempio società come Amazon ricercano figure professionali che si occupino del carico e scarico merci dal punto di raccolta al cliente finale, con capacità di interagire con quest’ultimo per dare assistenza.

Può essere utile saper utilizzare i navigatori per muoversi in zone circoscritte della città, recarsi nel luogo di raccolta merci ed arrivare all’indirizzo di destinazione, avere resistenza fisica per effettuare consegne rapide ed essere pronti ad un orario di lavoro molto flessibile.

Vedi Anche:  Infortunio sul lavoro come funziona?

Inoltre, è da sottolineare che per il personale neoassunto senza esperienza viene poi formato dall’azienda, per apprendere l’utilizzo delle piattaforme e dei gestionali necessari per svolgere il lavoro.

La carriera del fattorino

Le offerte di lavoro fattorino sono molte e le prospettive di carriera dipendono dalle caratteristiche delle attività per le quali si lavora. 

Ad esempio, se si lavora in società del campo dei trasporti, si può diventare postino o autista, oppure un magazziniere o un addetto alla logistica, fino a diventare responsabile delle consegne.

Invece, se si lavora come portapizze di un locale si può passare ai lavori al loro interno, come cameriere o caposala. 

In generale, come tutte le professioni, per fare carriera bisogna possedere i requisiti formativi e di esperienza professionale che permettono di passare di grado ed avere un ruolo di livello superiore.

Indice: Lavorare come fattorino delle consegne a domicilio: cosa fa

Argomento: Lavorare come fattorino delle consegne a domicilio: cosa fa

  • lavorare come fattorino
  • come diventare fattorino
  • lavorare come rider

Temi Correlati a: Lavorare come fattorino delle consegne a domicilio: cosa fa

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.
Invia una mail